siamo anche su facebook

Scriveteci per avere informazioni sui lavori, richiedere gli schemi o semplicemente esserci amici su: follow us on https://www.facebook.com/pages/Daggry/449841758445779?ref=stream&hc_location=timeline

o su daggryfaidate@gmail.com


Tuffatevi nei libri della “Foresta delle Meraviglie”, dove in ogni avventura personaggi strabilianti vi accompagneranno attraverso regni infuocati o demoni della notte.

http://wwwscrittricedaggryvios.blogspot.it/


lunedì 27 aprile 2015

Come usare i colori per ceramica

Come usare i colori per ceramica

Preferire i colori a freddo o  a caldo?
Vi siete mai posti il problema?.
Io si e la scelta è stata difficile poiché non li avevo mai usati prima.
Tanti anni fa a scuola, i miei amici della sezione “ceramica” usavano come pigmenti la polvere di ceramica, la diluivano prima di usarla, e infornavano ad alte temperature e con forni appositi il tutto per rendere permeabile il colore.
Oggi invece esistono i colori sia a caldo da usare anche nei forni tradizionali che a freddo da far asciugare all’aria.
Una bella innovazione che dà a tutti la possibilità di usare questa tecnica.
Ma quale scegliere?.
Da quel che ho potuto capire quelli a caldo sono più resistenti nel tempo, ma devono essere cotti nel forno di casa e quindi per essere più sicuri si dovrebbe usare un fornetto a posta per loro e aerare benissimo l’ambiente ( non so se i fumi possono essere dannosi, di certo non fanno bene).
E quanti di noi hanno un forno anche piccolo dedicato?. Spero tanti, io non ce l’ho e quindi ho uso quelli a freddo. 


Questi colori sono costosi, ho solo due colori al momento, quelli usati per le bomboniere.
Il costo è abbastanza alto dei colori per ceramica, ne ho solo due al momento, quelli usati per le bomboniere, due ocra, che mi sono costati più di € 4,80 cad. mi sono riproposta però di prendere il giallo limone e il blu per realizzare un bellissimo cesto di limoni su una ciotola in porcellana.
Non stupisce che quando andate a comprare questi manufatti realizzati a mano costino tanto, consiglio di usarli con parsimonia e solo per lavori importanti.
Per quanto riguarda come usarli, non c’è molto da dire, l’etichetta riporta che i pennelli possono essere dice che endo a base d’acqua si diluiscono appunto con semplice acqua fresca?, anche i pennelli. Io però ho usato un piccolissimo pezzo di spugna (per cucina) che poi ho gettato. Si possono tranquillamente mescolare tra loro ma è un’altra cosa usarli puri, magari sovrapponendoli sulla ceramica fino a mischiarli naturalmente.
Alcuni usano i colori a freddo anche sul vetro, ma non l’ho mai provato e non saprei consigliarvi, però non dovrebbero esserci problemi anche se consiglio di provare prima su una piccola superficie (ma con quello che costano, rispetto ai colori per vetro non vale la pena consumarli).
Se volete altri consigli o farmi vedere i vostri lavori, scrivetemi ance su
Daggry

Una nota importantissima: Il lavoro realizzato con i colori per ceramica a freddo non può essere messo né in forno, né in lavastoviglie e soprattutto NON PUO’ ESSERE USATO PER ALIMENTI DI NESSUN GENERE NON AVVICINARLI AL CIBO. Il lavoro è solo decorativo e la stessa accortezza la userei anche per quelli a caldo, poiché a mio avviso non viene usata una grossa temperatura per cuocerli e renderli impermeabili. 

Nessun commento:

Posta un commento