siamo anche su facebook

Scriveteci per avere informazioni sui lavori, richiedere gli schemi o semplicemente esserci amici su: follow us on https://www.facebook.com/pages/Daggry/449841758445779?ref=stream&hc_location=timeline

o su daggryfaidate@gmail.com


Tuffatevi nei libri della “Foresta delle Meraviglie”, dove in ogni avventura personaggi strabilianti vi accompagneranno attraverso regni infuocati o demoni della notte.

http://wwwscrittricedaggryvios.blogspot.it/


lunedì 13 aprile 2015

Cosa farne di tutti i nostri ricami?


Cosa farne di tutti i nostri ricami? 
Vi è mai capitato di dire …”Basta, non ricamo più, perché non so dove metterli?!”
A me si, e molte volte, ho la casa così piena di quadretti, pannelli e banner che non so più dove metterli.
E quando vedo qualcosa che mi piace, ci penso due, anzi, tre volte, prima di realizzarlo.
Ed è un peccato perché ultimamente ho trovato degli schemi niente male, per non parlare poi di quando stai per finire un lavoro ed ecco che ne trovi subito un altro che ti ispira di più, dovrei averne attualmente tre incompiuti.
E riprenderli è un vero enigma, è difficile districarsi con quello che mesi prima hai scritto su foglietti sparsi per il ricamo, punti già fatti e matassine che hai trasportato da altre parti ….;
ecco alcuni piccoli accorgimenti che mi sono sembrati utili:
1) Fare sempre le fotocopie a colori dello schema (se volete in bianco e nero vi consiglio di stamparle con fotocopiatrice laser, perche quelle normali usano un toner che non solo tende a sbiadirsi col tempo, ma i lasciano le mani e il lavoro neri anche subito.
2) Scrivere sempre tutto ed in modo chiaro su un cartoncino, anche le matassine usate e il relativo simbolo mettendo tra parentesi magari dove avete trasferito il colore es.: 989dmc (trasportato da punto croce mare a punto croce casetta);
3) se dovete cambiare un colore con un altro, scrivere sempre la sostituzione es.: (225dmc -71profilo);
4 )Lasciarci un ago attaccato vicino vi farà risparmiare tempo, quando servono non si trovano mai!!!.
5) conservare il tutto in una bella scatola di latta, dopo aver gustato i biscotti all'interno, vi resterà l’odore e il ricordo dei saporiti pasticcini. Poi la scatola la potete decorare con stoffe o decoupage.
6) lasciateci se potete le matassine all'interno;
7) proteggete il lavoro tra due pezze vecchie possibilmente di lino o cotone bianchi. (vecchie lenzuola o asciugamani).
Se non siete pratiche come me di patchwork (non ci ho mai ancora provato), è davvero complicato dare una sistemazione ai nostri lavori una volta finiti, se ne avete abbastanza di cuscini, portabiancherie, quadri, banner, tovaglie, usate una soluzione temporanea, sistemateli uno sopra l’altro intercalandoli con una larga pezza di vecchio lino, senza mettere né profumi, né palline di naftalina.

Prendete poi una busta aspiratutto e togliete l’aria in eccesso, questo garantirà una minima protezione all'ingiallimento.
Poggiatelo in un cassetto che non aprite quasi mai o sotto al letto.
Daggry

Nessun commento:

Posta un commento