siamo anche su facebook

Scriveteci per avere informazioni sui lavori, richiedere gli schemi o semplicemente esserci amici su: follow us on https://www.facebook.com/pages/Daggry/449841758445779?ref=stream&hc_location=timeline

o su daggryfaidate@gmail.com


Tuffatevi nei libri della “Foresta delle Meraviglie”, dove in ogni avventura personaggi strabilianti vi accompagneranno attraverso regni infuocati o demoni della notte.

http://wwwscrittricedaggryvios.blogspot.it/


giovedì 25 luglio 2013

tomba etrusca fai da te

Fatto a mano (handarbeide)
Fatto da noi (gjort av oss)


                             
visit on Youtube 



Ingegnosa e minuziosa questa tomba etrusca riproduzione di quella esposta a Fara in Sabina (RI) (la necropoli rinvenuta si trova a Colle del Forno 26° Km- via Salaria).
Curata nei minimi particolari, la nostra Daggry studentessa, ha impiegato tutta la sua abilità, destrezza e fantasia per realizzarla per un progetto scolastico di Storia dell'Arte.
Questa è una tomba ipogea ritrovata unica nel suo genere in Italia.




N.B.  
Unica nota da sottolineare è la riproduzione degli affreschi delle stanze, solo quella centrale è la sua originale, per due motivi, il primo e che non abbiamo trovato le vere immagini a colori delle varie sale, e il secondo è perché durante la riapertura delle sale, secoli or sono, per mettervi il corpo di una donna, alcune stanze sono crollate.
Ha quindi cercato di immaginare gli affreschi murari per un grande re e le ha "prese in prestito da altre tombe". 
Per il resto è tutto fedelmente riprodotto, vasi, armi, e anfore votive. Questa era la tomba destinata ad un solo un re sabino guerriero, della città di Cures, vissuto alla fine del VI sec. a.C. sono state ritrovate parecchie armi, poche anfore votive e decorazioni. La tomba, è stata, come detto,  in seguito riaperta per ospitare una donna.
Dalle dimensione colossali, in tutto 4 camere, l’ingresso è lungo 26 mt. Ed è sorprendente ricordare che serviva per un solo uomo.
In stile ipogea consta di una camera di fondo che ospitava solo la bara in legno intarsiato con dentro le ceneri del re, un drappo d’oro e due calici molto più antichi ai lati, poiché molte anfore sono andate distrutte  o perse durante gli scavi.
Gli altri 3 vani ospitavano, il carro con due cavalli sacrificati, il trono in terracotta,le armi, anfore, gli scudi e recipienti in bronzo.
Un ottimo lavoretto per la scuola. 
God arbeid (buon lavoro).Daggry          
Occorrente:

Scatola di cartone o rettangolo in balsa sottile di cm.

Foglio di carta A3 per la pianta;

Colori acrilici;

pennelli vari;

vernice lucida all’acqua;

immagini della tomba etrusca tra cui: 8 immagini di porte;

 8 immagini di pareti non affrescate; 3 immagini di pareti finemente affrescate

immagini in pietra;

lacca per capelli;

forbicine e forbici;
pasta di sale o plastilina;
anfore in miniature;
cavalli di plastica;
balsa in legno;
cartone;
balsa in plexiglass di plastica;
coltellini in plastica in miniatura;
brecciolina per la terra;
sassolini bianchi;
colla vinavil;
colla vinilica per plastica;
tulle o drappo dorato;
sabbia;
vernice finale all’acqua lucida;
Preparazione:
La prima cosa da fare è scegliere e studiare bene la tomba da realizzare, la nostra Daggry studentessa ha scelto la “Tomba 36 Sabina Eretum”, ma ce ne sono tantissime che aspettano di essere portate alla luce. Formate la base con un cartone resistente già confezionato oppure fatto da voi con la balsa, per questioni di tempo è stato scelto il cartone.
Dividetelo con una matita i vari vani che la conterranno, in questo caso 4 + l’ingresso.
Sul foglio A3 (fig.1) disegnate la tomba e le sue camere,  numeratele per ordinarle prendete bene le misure delle pareti per ogni camera, ricordarsi delle porte che andranno tagliate.
Per le divisioni delle pareti interne è stato usato della balsa in plastica tagliabile (si trova nei grandi centri di bricolage di tutti i colori meglio se bianco o ocra chiaro).
Dopo aver preso bene le misure sono state tagliate e appoggiate per vedere l’effetto d’insieme. (fig2)
Le scale sono state fatte interamente di cartone e incollate in un secondo momento.
Dopo aver posizionato e incollato bene le mura con la colla vinilica per plastica, dovranno restare degli “spazi vuoti” (ai lati della tomba) che andranno chiusi con dei “tetti”, questa volta di cartone.(fig3)
       La tomba deve avere un aspetto invecchiato e franante, date una prima mano col colore acrilico ocra chiaro.
Coprite soprattutto la plastica e il fondo. (fig4)
Lasciate asciugare bene il colore e poi ritagliate minuziosamente le immagini, per non fare un pasticcio, tagliate e numerate le immagini (es. per la parete di sx che è la n. 2 dividete le 4 immagini con 2A; 2B; 2C;2D a seconda di dove andranno collocate.).
Laccatele e fatele asciugare.
Passare alla fase decoupage delle pareti. Iniziate dall’ingresso, e via via arrivate alla camera di fondo (è davvero facile sbagliarsi, fate attenzione e seguite la  numerazione).
Incollate per ultimi le immagini dei 4 vani chiusi e le scale (le immagini con le pietre).
Una volta fatto asciugare molto bene, passare una mano di vernice lucida all’acqua. 
In attesa che il tutto si asciughi (un paio d’ore) passare alla realizzazione di tutti gli accessori presenti nella tomba.
Il carro, il trono di terracotta, le armi ed il resto. Ognuno le può fare come meglio vuole e se si ha tempo si può fare l’intero corredo funerario con la pasta di mais, cavalli compresi).
Per tempo abbiamo optato per quelli già fatti o decoupati al loro volta sulla pasta di mais.
La cassa funebre è stata fatta in cartone (per la sua durezza somiglia alla balsa, ma è stata solo colorata con una terra bruciata non diluita) e al suo interno, poiché erano presenti le ceneri, è stata mischiata della sabbia alla colla vinavil direttamente dentro la scatolina. Incollati le immagini di due calici è stata chiusa ai 4 lati con un tulle dorato.
Prima di posizionare gli accessori, passate solo sui pavimenti della colla vinavil diluita con acqua e con un passino piccolo a maglie larghe, come lo zucchero sul pandoro, fate scivolare il terriccio facilmente reperibile da natale trascorso.
Lo stesso fate per i sassolini bianchi.
Incollate i vari elementi e in attesa che asciughino, passate a decorare le fessure rimaste all’esterno e lungo tutto il perimetro della tomba esterne e interne, passateci la colla vinavil non diluita e lo stesso terriccio.
Proteggetelo dalla polvere con una pellicola trasparente.
 
   
varie camere 


scale e ingresso



camera del re


ingresso


vano tomba

veduta vani


particolare anfore

IF YOU LIKE IT FOLLOW ME ON FACEBOOK

   

camera funeraria




tomba etrusca








Nessun commento:

Posta un commento