siamo anche su facebook

Scriveteci per avere informazioni sui lavori, richiedere gli schemi o semplicemente esserci amici su: follow us on https://www.facebook.com/pages/Daggry/449841758445779?ref=stream&hc_location=timeline

o su daggryfaidate@gmail.com


Tuffatevi nei libri della “Foresta delle Meraviglie”, dove in ogni avventura personaggi strabilianti vi accompagneranno attraverso regni infuocati o demoni della notte.

http://wwwscrittricedaggryvios.blogspot.it/


domenica 30 dicembre 2012

igloo modellino fai da te

Igloo
Questo lavoretto non è complicato ma un po’ lungo, la particolarità è che l’igloo si alza e si può giocare da dentro. Questo è il nostro modo di augurarvi un Buon Capodanno e di ringraziarvi. Non ci aspettavamo un così tanto pubblico!
 Takk.


igloo




Il video lo trovate su Youtube:







Occorrente:
pasta di carta;
colla vinavil;
olio di vasellina o glicerina;
tazza da brodo della misura che desiderate;
carta argentata;
rotolo vuoto di carta igienica;
colore acrilico argento;
colore acrilico a spruzzo bianco;
vaschetta trasparente;
ovatta sintetica;
topolini di pasta di mais;
pasta di mais;
oche e paperelle di plastica (se avete dei pinguini vanno bene lo stesso);
base tonda di plastica;
paglia;
truciolato  color legno scuro;
legnetti;
base di un pozzo o falò per i presepi;
luce intermittente rossa;
neve sintetica;
foglio di plastica
lenticchie secche.

Preparazione:
Per fare l’anima dell’igloo(foto 1)  prendiamo della pasta di carta e mischiamola con la colla vinavil e un cucchiaio di olio di vasellina e formiamo un impasto morbido e colloso.
Intanto prendete una tazza per il brodo, proteggetela bene con la carta argentata e rivesti tela con la colla di pasta fatta prima.
Copritela e pigiatela bene, quando arrivate sul davanti, mettete il rotolino vuoto sulla tazza e rivestitela attorno ma non sopra. Quella sarà la porta d’ingresso.
Mettete sotto una plastica e lasciate asciugare molto, molto bene.
Ci vorranno un paio di giorni all’aria.
Quando sarà ben asciutto, rovesciatele e coloratela con l’acrilico d’argento (foto 2). Prendete poi la pasta di mais e formate tanti piccoli mattoncini che con la colla vinavil attaccherete sulla base.
Metteteli prima lungo tutto il bordo inferiore per poi arrivare sul vertice e lasciare un buco ben visibile (foto 3).
Rivestite anche il rotolino di carta igienica.
Lasciate asciugare bene e coloratela con l’acrilico a spruzzo bianco.
L’igloo esterno è terminato (foto 4).
Interno:
prendete una ciotolina tonda da pasticceria, cospargetela di colla vinavil e metteteci al centro la base tonda più piccola e leggermente rialzata e attorno l’ovatta sintetica (foto 5).
Lasciate asciugare bene e cospargete anche la ciotolina più piccola di colla vinavil e a pioggia metteteci la sabbiolina colorata per presepi fino a ricoprirla tutta.
Lasciate asciugare e poi con delicatezza poggiatevi al centro il pozzo che fungerà da falò, precedentemente preparato. Fate passare il filo lungo un lato della ciotola magari ricoprendo con la sabbiolina e l’ovatta lungo il suo percorso, attaccate la legna e le paperelle un po’ ovunque e accendete il tutto.
Il fuoco:
Per ricreare il vero ambiente dell’igloo  con il fuoco al centro, abbiamo optato per un pozzo del presepe. Sembrava l’ideale perché il nostro somigliava ad un fuoco con la pentola appesa.
L’abbiamo smontato per farci entrare la lampadina a intermittenza e poi riattaccato con attorno la legna presa altrove.
In un primo momento avevamo fatto un buco sotto e fatto passare il filo e risultava più carino, ma faceva spessore e bisognava metterci sotto una scatolina come base, però non entrava più una volta chiusa la calotta allora il filo l’abbiamo fatto passare da sotto e ricoperto per non farlo vedere. Nella pentola stiamo cuocendo le lenticchie secche.

Questo progetto è l’ideale sotto le feste di natale perché si trovano un sacco di accessori per presepe che si possono usare.
I topini invece sono stati fatti un po’ rozzi con la pasta di sale perché erano delle prove, ma dato che ci affezioniamo a tutto, anche agli sgorbietti, gli abbiamo voluto dare una casa.  
Con questo lavoro siamo felici di augurare a tutti quelli che ci hanno seguito fin ora uno spumeggiante capodanno.
E ricordatevi il nostro motto:
Prova e riprova e se non riesci, riprova ancora. E se il risultato ottenuto proprio non vi soddisfa, almeno ci avete provato!.

God arbeid (buon lavoro).Daggry               


















foto 2



































igloo in copertina


igloo fai da te


visit on Youtube:




Nessun commento:

Posta un commento